Polarized

VENERDÌ 29/09 20:00 – Teatro Strehler

di Shamim Sharif, UK, 2023, 104’
VO Inglese, arabo con sottotitoli in inglese e italiano

concorso lungometraggi – anteprima italiana

selezione a cura di Immaginaria International Film Festival

Dalia, giovane donna palestinese trasferitasi con la famiglia in una comunità agricola canadese, ha avviato una fattoria Agri-Tech che produce cibo organico e causa il fallimento delle fattorie tradizionali dei dintorni. I contadini vedono lei e la sua famiglia come il nemico: l’odio nei loro confronti, oltre che dal disastro economico provocato, è alimentato anche dal razzismo. Lisa, nativa del posto, lavora malvolentieri nell’Agri-Tech da quando la sua fattoria è stata pignorata. Dopo un incidente avvenuto nella fattoria, Lisa sfoga con argomenti razzisti la sua rabbia su Dalia che, essendo la sua datrice di lavoro, la licenzia in tronco. Le due si riconciliano dopo le sincere scuse di Lisa, la quale viene riassunta, e cominciano a trascorrere più tempo insieme, comprendendo le rispettive esperienze di origine, religione e classe. In seguito diventano amiche, ma per loro è complicato perfino dimostrarsi simpatia durante le feste paesane, dove Lisa si esibisce come cantautrice folk, a causa delle pressioni esercitate dalle rispettive famiglie di origine.